11 agosto 2013

ESP - Fenomeni paranormali

Voto 4,5. Si potrebbe considerare ESP, l'ultimo dei fratelli del genere found footage movie, che ha in uno dei suoi "antenati": The Blair Witch Project. Quest'ultimo a dispetto delle nuove generazioni, rimasto unico e senza sequel o prequel vari. 
ESP di Colin Vicious, invece cerca di imitare la carriera cinematografica dei suoi "parenti" più prossimi, quali REC, Paranormal activity, The Last Exorcism, puntando su un prodotto seriale.
Da pochi giorni è al cinema ESP 2, sequel appunto di questo ESP - Fenomeni paranormali. Ancora una volta si tratta di un'operazione commerciale dal valore dubbio, visto il flop artistico e di botteghino del primo episodio. 
Proprio per capire meglio questo nuovo strano caso cinematografico, ho deciso di vedermi ESP, sconsigliato da qualunque spettatore, blogger, giornalista.

L'idea di base di ESP, tutto sommato, non è proprio da buttare. Si parla di una trasmissione televisiva: ESP - Fenomeni paranormali, questo il nome, che Cerca di mostrare al pubblico strani episodi ultraterreni.
In sintesi una sottospecie del nostro Mistero, che manda su strane location i vari Daniele Bossari a caccia di fantasmi.
Il leader della troupe in questo caso è Lance Preston (Sean Rogerson), accompagnato dai suoi fidi collaboratori, tra i quali vanno segnalati: Houston Gray (Mackenzie Gray) un sedicente sensitivo, T.C. Gibson (Merwin Mondesir), Sacha Parker (Ashleigh Gryzko) e Matt White (Juan Riedinger).
Nella loro sesta puntata, i cinque dovranno cercare delle strane presenze all'interno di un ospedale psichiatrico. Come ci dice uno dei produttori del programma ad inizio pellicola, sarà la loro ultima ricerca paranormale.

ESP comincia un pò come The Last Exorcism. I protagonisti infatti "sbeffeggiano" il loro stesso lavoro, partendo dal presupposto che i fantasmi non esistono. All'interno della clinica cercano qualcosa di sensazionalistico da camuffare, dandola a bere allo spettatore. Dunque una finestra che si apre, un giardiniere che vede fantasmi dopo aver intascato banconote, riprese ad hoc per creare effetti paranormali, sono tutti elementi utili per metter su la puntata della trasmissione.
Purtroppo per loro, quello ospedale psichiatrico conterrà al suo interno dei veri fenomeni paranormali.

Una trama ed uno svolgimento molto prevedibile quindi, che ricorda molto quello dei suoi fratelli mockumentary.
C'è una buona creazione delle atmosfere, puntando sulla claustrofobia e su luoghi non proprio paradisiaci. C'è uno svolgimento standard che punta sul non visto e su rumori diversi. Il problema principale di questo filone di film paranormali risiede però nel passaggio dall'attesa dell'evento all'evento stesso.
Nonostante i tempi della suspense possano essere allungati sino all'inverosimile, ad un certo punto bisogna mostrare allo spettatore l'artefice del mistero: il Mostro. 
ESP sceglie sicuramente un Mostro poco credibile e quasi ridicolo, che fa scadere nel tragicomico l'intera pellicola. Dopo un viaggio poco stabile (presente infatti l'effetto mal di mare) si giunge al capezzale di creature mal truccate che terrorizzano solo gli sfortunati membri della troupe.
ESP è dunque l'ennesimo film paranormale, del quale forse non se ne sentiva proprio la mancanza e che purtroppo è già diventato una saga...

USCITA CINEMA: 
GENERE: Horror, Thriller
REGIA: The Vicious Brothers
SCENEGGIATURA: The Vicious Brothers
ATTORI: Sean RogersonJuan RiedingerAshleigh GryzkoMackenzie GrayMerwin MondesirMichele Cummins,Shawn MacDonaldBen WilkinsonLuis JavierArthur CorberBob Rathie

2 commenti:

  1. infatti secondo me era meglio che non facevano vedere nessun mostro e che il mostro continuasse a essere solo l'ospedale psichiatrico...sarebbe stato molto più efficace....coincide anche il voto, a quanto vedo!

    RispondiElimina
  2. Si i mostri facevano quasi ridere, come dici tu meglio l'ospedale psichiatrico come antagonista :)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate