31 luglio 2013

Paranormal Activity 4

Un disastro annunciato.

Voto 3. Stando alla saga Paranormal Activity, il diavolo è una presenza invisibile che ama vivere in case americane, ma odia essere ripreso da telecamere. Una presenza dispettosa che si aggira nelle case rompendo lampadari e spostando utensili, prima di impossessarsi di anima e corpo di alcuni soggetti interessanti, abitanti della casa.
Regole dunque costanti a cui la saga rimane fedele anche nel quarto episodio che fan e non sperano sia l'ultimo.
Paranormal Activity 4 dunque compare sugli schermi come un disastro annunciato, vista anche la rapida decadenza. Dopo un inizio promettente infatti la saga finisce per diventare uno spettacolo ripetitivo e con poco senso cinematografico.
Dopo Paranormal Activity 3 davvero inutile, ecco Paranormal Activity 4: il peggio del peggio.

I registi Henry JoostAriel Schulman cercano di ravvivare l'interesse, puntando su un target giovane. Ad essere protagonisti sono la teenager Alex (Kathryn Newton), il suo amico del cuore Ben (Matt Shively) ed il piccolo vicino Robbie (Brady Allen).
Il ringiovanimento è anche tecnico, assecondando le passioni ed i gusti dei ragazzi di oggi. Quindi videochat tramite webcam e pc tra Alex e Ben; inquadrature notturne fatte tramite il sistema Kinect della X-Box.
Se i protagonisti sono più giovani rispetto al passato, l'ambientazione casalinga resta la stessa. Dunque casa classica americana a due piani, che via via diventa perfetta per un reality show.

La trama e la sceneggiatura sono il vero fallimento di questa operazione. Un quarto episodio che in realtà dovrebbe essere un terzo, in quanto avviene dopo la possessione di Katie.
Katie che con il piccolo Robbie, diventa la vicina di casa della famiglia di Alex.
Dopo un incidente capitato a Katie, Robbie va a vivere un periodo nella famiglia vicina. Da qui cominciano strani episodi, fedelmente ripresi da camere in movimento e fisse.
Una trama dunque banale, al limite della "pornografia" cinematografica. Perchè la famiglia di Alex accetta senza reticenze il nuovo inquilino Robbie? Ci credete ancora alla storia dei parenti tutti morti? Katie è in ospedale e nessuno si informa della sua guarigione?
Mah, mah, mah...
Chiudo con questo dubbio, nel prossimo Paranormal Activity il diavolo si manifesterà attraverso un povero animale che cerca accoglienza?

USCITA CINEMA: 
GENERE: Horror
REGIA: Henry Joost, Ariel Schulman
SCENEGGIATURA: Zack Estrin
ATTORI: Katie Featherston, Dianna Agron, Matt Shively

2 commenti:

  1. Oddio, no, dai! Non fomentiamo l'indifferenza verso i randagi. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha dici che non li accolgano più per la paura che ci possa essere il demone di Paranormal Activity?!

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate