12 dicembre 2012

Psychosis. Tutti gli errori da evitare per realizzare un buon thriller

Qual'è il colmo per una scrittrice di libri thriller?
Finire all'interno del suo libro ed esserne protagonista.

Voto 1. Questa premessa potrebbe far risultare interessante Psychosis, film distribuito direttamente in Dvd  in Italia e diretto da Reg Traviss. Una volta terminata la pellicola, ma anche molto prima, capirete il perchè il film non sia mai passato in nessuna sala cinematografica.
Tornando alla premessa, per una volta quindi una scrittrice potrebbe vivere sulla sua pelle quelle che sono le paure che nei suoi libri trasmette e/o cerca di infondere ai suoi lettori.
Un'idea di base dunque che ci potrebbe stare con la scrittrice che diventa protagonista di un giallo; ma Psychosis sembra non avere nessuna carta in regola per affrontare sfide complesse. 
Iniziando dalla regia e da tutta la parte tecnica, si potrebbe paragonare questo film a una sorta di soap opera, con regia statica condita con zoom immotivati. Luci piatte che non donano mai profondità, rendendo ogni ambiente monotono.

Secondo punto scadente è la trama. Nonostante l'idea di base cerchi di mettere insieme realtà e fantasia, quello che ne esce fuori sembra una brutta parodia di un film horror/thriller.
Si comincia con un prologo che dire stereotipato è poco. Cinque giovani in un bosco vengono assaliti da uno spietato serial killer armato di un'ascia che naturalmente li ammazza brutalmente. Si tratta della classica situazione horror che perlomeno regala un inizio abbastanza sprint.
Psychosis continua con la sua mancanza di originalità nella trama principale. Una scrittrice abbastanza in crisi di ispirazione decide, insieme a suo marito, di trasferirsi in un luogo isolato per trovare le giuste idee. Sarà una villeggiatura tranquilla? Il romanzo scorrerà senza nessun problema? Nessuna presenza o episodio sconveniente?
Le risposte sono prevedibili e le cose per Susan (Charisma Carpenter) non andranno proprio benissimo. Rumori e strane presenze coloreranno la sua permanenza nella tranquilla abitazione. Una piccola nota merita una presenza rappresentata da uno strano tizio che gioca da solo a pallone sul prato. Piccola considerazione personale: potevano reclutare un attore che almeno sapesse palleggiare.
La pellicola scorre in maniera abbastanza lenta e senza un vero senso, condita da alcune scene erotiche spinte che lo trasformano in una sorta di film porno, anche per l'assenza di trama. 
Scontato dire che mancano alcuni elementi essenziali del genere thriller: suspence, intrighi, enigmi, colpi di scena e via dicendo.

Terzo motivo che rende Psychosis uno dei peggiori film della storia è la recitazione. Attori che ben si intonano con quanto sopra detto, ma che stonerebbero in qualsiasi film cinematografico ma anche televisivo.
Piccola segnalazione relativa a questo punto riguarda la partecipazione di Justin Hawkins, voce e leader dei The Darkness.

Ultimo motivo per odiare questo film è lo spocchioso spot pubblicitario che accosta Psychosis a The Others e Il sesto senso; se mai avrete il coraggio di vederlo fatemi il piacere di dirmi che cosa questo "film" può avere in comune con quelli appena menzionati.
In sintesi un film da vedere, si da vedere per capire gli errori da evitare per realizzare un thriller/film almeno decente e da vedere per poter apprezzare gli altri film che sicuramente hanno un minimo senso rispetto a Psychosis....

REGIA: Reg Traviss
SCENEGGIATURAReg Traviss
ATTORI: Charisma Carpenter, Paul Sculfor, Ricci Harnett, Justin Hawkins, Katrena Rochell, Ty Glaser, Sean Chapman, Bernard Kay, Richard Raynesford

9 commenti:

  1. oddio ce lo ricordiamo fin troppo bene O_O una pellicola DAVVERO terribile......
    e per rispondere alla tua domanda "fatemi il piacere di dirmi che cosa questo "film" può avere in comune con quelli appena menzionati": NIENTE. daltronde qualcosa dovevano pur inventarsi i pubblicitari per convincere qualcuno a vederlo -___-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci credevo in fondo agli spot (presenti nel lato B del dvd, per fortuna soltanto noleggiato), ma almeno un minimo accostamento era auspicabile:) davvero un film terribile...

      Elimina
  2. Risposte
    1. Terribile nel senso di indegno credo sia l'aggettivo più adatto per questo film:)

      Elimina
  3. voto 1?
    a questo punto sono quasi spinto a vederlo per vedere se fa davvero così schifo. e per prendere appunti su come non realizzare un thriller :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A memoria uno dei peggiori film visti nella mia vita:D quindi devi vederlo perchè sono proprio curioso di sapere che ne pensi e di leggere la tua recensione:) armati di forza e coraggio;)

      Elimina
  4. No, caro Nico , non avrò il coraggio di andarlo a vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna non è in nessun cinema, se ti capita di vederlo in qualche videoteca evitalo o guardalo per capire la bellezza di tutti gli altri film:)

      Elimina
  5. Visto qualche settimana prima di leggere questa recensione, attratto dagli slogan "Il miglior thriller dopo The Others e il sesto senso''
    Bhe che dire...film orrendo, a tratti imbarazzante, ad un certo punto ho pensato che il registra ci stesse prendendo in giro tutti.
    Se la gioca con ''4bia'' e ''the wicked'' tra i film horror più brutti mai realizzati.

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate