5 dicembre 2012

Corner's Church - Matteo Zapparelli

L'ossessione è uno stato emotivo compulsivo che spinge i soggetti a pensieri ricorrenti e comportamenti viziati da questi ultimi.
L'ossessione spinge i protagonisti del primo romanzo di Matteo Zapparelli, scrittore esordiente che si cimenta nel complesso mondo del thriller.
Matteo da attento lettore e editore conosce i trucchi del mestiere, strutturando la sua opera in maniera semplice. Pochi personaggi, unica ambientazione, ed una trama ben delineata che non prende direzioni diverse nel corso della storia, prima dell'enigmatico epilogo.
L'elemento principale su cui poggia la storia è quello della sfida. Un duello che contiene al suo interno una caccia tra due predatori. Entrambi ossessionati l'uno dall'altro.
Il protagonista "buono" è Alex Snyder, meglio conosciuto come il Biondo. Un'agente federale tosto, forte, deciso e imperturbabile. Un tumore al cervello gli rallenta leggermente il passo, ma l'ossessione per il suo nemico numero uno: Serpe, lo spinge ad una caccia senza tregua.
Il motivo cardine che spingerà Alex ad un inseguimento folle a Serpe, è la morte del suo amico e collega Bob. Quest'ultimo pare esser stato ammazzato appunto dal killer.
Oltre al povero Bob, il Serpe negli anni ha dimostrato la sua forza e spietatezza, ammazzando brutalmente e senza nessuno scrupolo donne. Nessun senso logico lega le vittime, ed a spingere le azioni del killer sembra una malvagità innata.

L'ossessione condurrà Alex a Corner's Church, una località americana che sembra il luogo ideale e designato dai due predatori per la loro ultima caccia.
Prima del loro arrivo, Corner's Church era una cittadina tranquilla, in cui l'operato dello sceriffo Benson si riduceva alla sosta di auto senza troppa convinzione.
Alex ma soprattutto il Serpe sconvolgeranno questa cittadina. Diverse donne verranno rapite, per poi essere ritrovate senza vita e in condizioni indegne. Gli abitanti del piccolo paese cominceranno anch'essi ad essere ossessionati dalla paura e dal terrore di fare la fine delle povere donne. Ossessione di massa, derivante dall'ossessione di due singoli uomini.
Ad indagare sul caso sarà lo sceriffo Benson che sembra essere mosso da obiettivi di gloria e ricchezza; ma soprattutto il Biondo, nonostante agisca in una città non sua.


Come si può ben capire, il giovane scrittore veronese decide di puntare "sull'usato sicuro". La figura dell'agente invincibile è uno dei clichè classici del genere thriller/noir. Questa scelta se da un lato da sicurezza al lettore, dall'altro lato della medaglia potrebbe comportare una carenza di originalità.
Anche per quanto riguarda il killer, Zapparelli non rischia, puntando su un killer abbastanza standard. Consueti sono infatti i serial killer sadici che dopo una breve segregazione, ammazzano le loro vittime senza scrupoli.
Nel finale capiremo come certe scelte abbastanza standard e alcune volte discutibili, siano funzionali al romanzo. Lo scrittore infatti costruisce una trama abbastanza consueta per il genere thriller, per poi distruggerla completamente nel finale, con lo scopo di sconvolgere il lettore.
Un altro aspetto su cui lavora molto Matteo è la descrizione dei dettagli. I protagonisti sono infatti descritti minuziosamente e maniacalmente nei loro aspetti fisici e caratteriali.
Precisa e completa anche la descrizione dei luoghi, costruiti dettagliatamente e senza sbavature.
Ben delineati anche i temi di fondo, tra cui spiccano prepotentemente quelli dell'amicizia e appunto dell'ossessione.
In sintesi quello di Matteo Zapparelli e di Alex Snyder è un buon esordio, che affascinerà gli amanti del noir classico e senza troppi intrighi; un thriller in cui il bene e il male si scontreranno faccia a faccia in una resa dei conti epica e infernale.

TRAMA ORIGINALE: Alex Snyder, detto il Biondo, è un agente federale la cui unica ossessione è quella di trovare e ammazzare con le proprie mani un pericoloso serial killer, soprannominato Serpe, che ha ucciso il suo più caro amico e collega Bob.
Il Biondo è un uomo malato, al quale un grave tumore al cervello ha concesso al massimo un paio d'anni. La sua vita non ha più alcun valore. Pur di trovare Serpe è disposto a tutto, scendendo a qualsiasi compromesso.
Seguendo le tracce dell'assassino il Biondo giunge a Corner's Church, una minuscola cittadina del Colorado, dove stringe un patto con il vicesceriffo Benson, un uomo arrivista e svogliato, il cui unico interesse è concludere la carriera in bellezza. Tenendo nascosto il caso all'FBI, Benson spera di prendersi tutti i meriti, lasciando al Biondo la sua personale vendetta.
E' un gioco perverso, quello di Serpe, ma è un gioco nel quale solo il Biondo è protagonista...

AUTORE: Matteo Zapparelli
EDITORE: Narcissus Self Publishing
NAZIONE: Italia
ANNO: 2012
PAGINE: 184

Acquistalo su LaFeltrinelli

1 commento:

  1. Ti ringrazio di cuore per la bella recensione e ti auguro un grande in bocca al lupo per il tuo blog!

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate