30 novembre 2012

Il sotterraneo - Stephen Leather

Voto 7. The Basement ovvero Il sotterraneo, è stato un vero successo editoriale. Pubblicato solo in formato e-book su Amazon, il nuovo romanzo di Stephen Leather ha venduto circa duemila copie al giorno, permettendo al suo autore di entrare nella particolare classifica dei libri più venduti su Kindle.
Il mio spirito investigativo nei confronti dei libri thriller, mi ha spinto dunque a leggere questo nuovo fenomeno editoriale.
Se dovessi fare una descrizione sintetica di questo romanzo, direi che si tratta di un'opera veloce, con un ottimo ritmo, una trama interessante che non spicca di originalità ed un finale che sconvolge tutto quanto letto prima dell'ultimo capitolo.
Leather è davvero molto abile a condurre il lettore dove vuole lui, seminando indizi per poi nasconderli immediatamente, fino ad un finale appunto inaspettato e che non certifica al 100% l'identità del killer, anche se intuibile.
Lo scrittore britannico conosce i trucchi del mestiere, regalando ai lettori un classico thriller, incentrato sul gioco delle parti.

Cover originale
Il sotterraneo si divide esattamente in due parti che si alternano regolarmente. La prima è quella dedicata a Marvin Waller, un giovane sceneggiatore cinematografico ricco di idee, ma ancora non assoldato da nessun regista. La sua parte viene narrata in prima persona, in modo tale da consentire al lettore di entrare molto spesso nella sua mente. Siamo nel vortice della creatività con decine di storie e copioni che prendono forma, a cui sembra mancare sempre lo spunto finale.
Nonostante questi continui sforzi e queste opere che risultano interessanti, Marvin non sembra essere preso in considerazione da nessun regista. A suo parere la colpa è delle segretarie e dei portieri, il cui compito principale pare essere quello di cestinare la posta indesiderata.
La seconda parte è dedicata ad un sadico serial killer che ha imprigionato in un sotterraneo una giovane ragazza. Lo scrittore usa una strana forma verbale, ovvero una seconda persona, associando il lettore al serial killer.
L'ambientazione sotterranea e il sadismo del killer sono degli stereotipi abbastanza classici del genere thriller. La particolarità di questo caso, risiede nel fatto che il killer si concentri su una sola vittima: Sarah Hall. L'aguzzino in questo caso cerca l'assoluta obbedienza dalla sua vittima, non avendo il minimo biasimo e non cedendo al minimo sentimentalismo. Se non fa quello che gli viene comandato, Sarah verrà punita con una pistola elettrica.
Ora vi chiederete voi come sono unite le due parti?

I detective Ed Turner e Lisa Marcinko scoprono che il profilo psicologico di Marvin Waller corrisponde al sadico killer; tanto più che ad essere segregata è una segretaria, nemica numero uno dello sceneggiatore. Così i due cominciano a prenderlo di mira, seguendolo incessantemente e tartassandolo di domande inerenti al caso.
Essendo un romanzo abbastanza breve, il tutto avviene molto velocemente. Marvin si dibatterà quindi tra la ricerca di un lavoro e l'assalto dei detective.
Sarà Marvin il serial killer? Le sue sceneggiature avranno il successo che meritano? Turner e Marcinko avranno il loro killer? Il killer avrà la completa obbedienza dalla sua vittima?

Analisi separata merita la cover italiana. La copertina de Il sotterraneo sembra infatti ricordare molto quella  del romanzo La Paura di Francesca Bertuzzi. I due libri avranno in comune anche aspetti della trama, come ad esempio la segregazione forzata a scapito di donne.

TRAMA ORIGINALE: New York. Con una popolazione di circa quindici milioni di abitanti, è facile passare inosservati. Anche se sei un serial killer che tortura e uccide donne giovani, belle, di professione segretarie. L'assassino ha ora catturato una nuova vittima e la tiene prigioniera in un sotterraneo, da qualche parte in città. Ai detective del dipartimento di polizia Ed Turner e Lisa Marcinko tocca l'ingrato compito di passare al setaccio quei quindici milioni fino a trovare il colpevole, prima che sia troppo tardi. E questa volta sono sicuri di averlo individuato: si tratta dell'aspirante sceneggiatore Marvin Waller. È sempre più frustrato perché non riesce ad avere successo, e i poliziotti pensano che la rabbia possa averlo portato a uccidere, anche se lui non sembra minimamente preoccupato di averli alle costole. Via via che il cerchio si stringe, Turner e Marcinko devono però domandarsi se sia davvero lui l'omicida. E, se non è lui, chi può essere? Serve tempo, ma il tempo è l'unica cosa che non hanno. Stephen Leather alterna la voce del sospettato con quella dell'assassino, costringendo il lettore a penetrare nella mente di un serial killer disturbato, in una combinazione di suspense e terrore, fino allo sconvolgente, imprevedibile, finale.

AUTORE: Stephen Leather
EDITORE: Sperling & Kupfer
NAZIONE: Inghilterra
ANNO: 2012 
PAGINE: 206

Acquistalo su Ibs
Acquistalo su LaFeltrinelli

8 commenti:

  1. Intrigante , nulla da obiettare caro Nico...ma qualcosa mi sembra dejà vu e non so il perchè...
    Indubbiamente la prima parte del giallo è molto diversa dalla seconda...
    Per chi è appassionato del genere , da leggere con disinvoltura!
    Ciao , caro amico ...Stai bene!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima parte come dici tu è molto creativa, la seconda è abbastanza utilizzata nel genere thriller. Un romanzo comunque rapido, veloce, che si legge in poche ore. Sicuramente consigliato:) Buona giornata anche a te!!

      Elimina
  2. Trama molto interessante, come prossimo thriller è aggiudicato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come detto un thriller davvero rapido, una piacevole lettura da consumare in poche ore. Sono curioso di leggere il tuo giudizio poi;)

      Elimina
  3. Mi ispira proprio!
    Di simile, ho appena finito "Non tornerai mai più", di Hans Koppel. Molto crudo e cattivo. Te lo consiglio.. e il prezzo è lo stesso: molto conveniente!

    RispondiElimina
  4. Letto la trama di quello consigliato, sicuramente interessante. L'hai già recensito?
    Il sotterraneo te lo consiglio, soprattutto se vuoi leggere un libro rapido, poi il prezzo è buono;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La recensione è in stesura proprio adesso! La trovi domani ;)
      Il sotterraneo sarà sicuramente tra i prossimi acquisti!

      Elimina
    2. La leggerò sicuramente anche perchè sto vedendo recensioni positive in giro. Ahimè un altro libro da dover acquistare, per appagare la mia curiosità:)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate