16 agosto 2012

Il leopardo - Jo Nesbo

Jo Nesbo con Il Leopardo da vita ad un nuovo avvincente thriller che in molti tratti sfocia nell’horror. Uno scontro cruento che vedrà come protagonisti il cuore corazzato Harry Hole ed il temibile killer, agile e silenzioso come un leopardo.

Voto 7,5. Ancora una volta bisogna disquisire sulla traduzione del titolo di un romanzo, per stabilire se sia attinente all’anima dello stesso. In questo caso si tratta del sesto libro arrivato in Italia di Jo Nesbo: Il leopardo o per dirlo in maniera originale: Cuore corazzato.
Sicuramente il titolo che ci arriva è più accattivante e si riferisce senza ombra di dubbio alla natura del serial killer del romanzo. Il secondo è invece più attinente alla natura del protagonista dei libri di Nesbo: il temerario e solitario Harry Hole.
La traduzione può quindi in questo caso andar bene; rispettando almeno l’animo “selvaggio” del romanzo, a differenza di quanto avvenne ne La ragazza senza volto, in cui il titolo era davvero poco pertinente.

Dopo la soluzione del caso de L’uomo di neve, Harry Hole dovrà vedersela ancora una volta con uno spietato e sadico serial killer, che nei suoi metodi di uccisione appare abbastanza violento.
Un killer silenzioso che riesce a catturare le sue prede con l’agilità e l’imprevedibilità di un leopardo, elegante e spietato allo stesso tempo. Un cacciatore che agisce in maniera impeccabile nel territorio che conosce. Leopardo che al tempo stesso è in grado di adattarsi al freddo habitat delle montagne; che al tropicale caldo africano.
Al pari del famoso animale anche il serial killer di questo romanzo sembrerà possedere le stesse caratteristiche, riuscendo a divincolarsi dal freddo delle montagne norvegesi, al caldo del Congo.
Dal freddo al caldo, alcune morti violente e misteriose scomparse sembreranno riprodurre le orme del leopardo.
In quasi tutti i casi si tratti di omicidi cruenti e sanguinolenti, che seguono procedure degne dei migliori film horror degli ultimi anni. Un esempio è la Mela di Leopoldo, uno strano aggeggio con aghi acuminati che viene immesso nella bocca delle vittime. 
La stranezza di questo titolo che molto si addice alla natura di questo spietato serial killer, e che all’interno del romanzo la parola leopardo viene citata una sola volta; rinominando il serial killer nel corso dell’indagine in maniera differente.

Indagine che viene condotta in maniera particolare e differente rispetto agli altri romanzi di Nesbo. Hole è infatti irreperibile, arroccato a Hong Kong. Sulle sue tracce c’è la giovane Kaja, che si rivelerà un elemento fondamentale ai fini della storia.
Harry Hole è scosso dopo il caso de L’uomo di neve, ma il suo aiuto è essenziale per la sezione anticrimine preseduta da Hagen, per fermare questo nuovo serial killer.
A disturbare il naturale corso delle cose, c’è la sezione della Kripos, guidata da Michael Bellman he per questioni di popolarità e gloria, vorrà risolvere il caso prima dell’Anticrimine.
Il cuore corazzato di Hole oltre alle difficoltà lavorative, dovrà tenere a bada ai problemi personali. Suo padre è in ospedale, Rakel ed Oleg dopo il caso de L’uomo di neve sono ormai lontani dalla vita di Harry.
Un consiglio che va dato a chi volesse approciarsi a questo romanzo, è quello di leggere prima L’uomo di neve, libro precedente di Jo Nesbo. Molte sono infatti le citazioni, ed i personaggi che vengono riproposti del precedente romanzo.

Simile anche l’impianto narrativo dei due romanzi, che si dividono tra la parte del killer e quella di Hole. Affine anche il modo in cui Nesbo si diverte a dissimulare falsi indizi, atti ad ingannare sia Hole che il lettore, fornendo una nutrita schiera di possibili candidati killer.
Molti sono i personaggi oscuri che questo romanzo ci propone mettendo in luce il sentimento dell’odio che riesce a prevalere sul sentimento dell’amore, situato sull’altro lato della medaglia.

TRAMA UFFICIALE: Le prime vittime sono due donne. Ritrovate con ventiquattro ferite identiche in bocca. Morte soffocate nel loro sangue, dopo una agonia atroce. Omicidi studiati, efferati, che seguono un rituale. La polizia criminale di Oslo sa di avere un solo uomo che può risolvere il caso. Harry Hole, alcolista, uomo rude e solitario, inviso a molti. Ma Hole si è rintanato a Hong Kong, tra le fumerie d'oppio, per lavare via i ricordi. Sa fin troppo bene che, per risolvere l'ultimo caso, ha messo in pericolo di vita l'unica donna che ha mai davvero amato. E solo quando lo informano che il padre è moribondo in ospedale, Harry Hole decide di tornare a Oslo. Tra le vittime non c'è in apparenza alcun legame, ma Hole subito ne trova uno. Tutte quante hanno trascorso una notte in un isolato rifugio di montagna. E qualcuno, qualcuno capace di un odio lucido e selvaggio, adesso sta braccando gli ospiti di quella notte, uno per uno...

AUTORE: Jo Nesbo
NAZIONE: Norvegia
ANNO: 2011
PAGINE: 767

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate