30 giugno 2012

Il giustiziere - Max Orfei

Una favola malvagia che vede proprio come protagonisti i bambini, vittime di un crudele assassino che li ammazza per poi travestirli da maschere di Carnevale. Una favola crudele in cui non ci sono principi o principesse, ma giornalisti avidi a caccia di denaro e scoop, e giustizieri in cerca del Male.

Voto 6. Il giustiziere è il primo romanzo scritto da Max Orfei, un nome sicuramente poco noto al mondo della letteratura; ma conosciuto nel settore televisivo, soprattutto dagli addetti ai lavori.
Max è infatti un autore dei celebri monologhi di Enrico Brignano, come sottolinea lo stesso comico romano in un suo twit: Max Orfei autore di molti miei monologhi ha scritto un noir dal titolo IL GIUSTIZIERE. NON PERDETELO pic.twitter.com/04LQ6Gbx.
Tra le altre cose Orfei è stato sceneggiatore di numerose sit-com, tra cui Love Bugs e di alcuni film, come Sharm el Sheik e Natale per due.
Che il suo romanzo abbia chiare ispirazioni televisive-cinematografiche si evince dal metodo narrativo adottato, ma soprattutto dal suo sito in cui Max Orfei ci presenta fisicamente i suoi protagonisti e ci indica la tracklist musicale de Il giustiziere.
Una delle caratteristiche di questo thriller infatti è la forte presenza della musica che accompagna il viaggio verso il male che i tre protagonisti principali compiranno all'interno del romanzo.
C'è un male che si alimenta da sè. Nasce già dentro una persona, e la accompagna per tutta la vita. E' appunto, la usa necessità. Ne è posseduto.
Questo male ci viene presentato subito nel primo capitolo, in cui uno spietato serial killer si diverte a torturare un povero bambino. Ma il suo scopo non si limita a questo e prevede l'uccisione del piccolo, con la seguente messa in scena dell'omicidio. Il piccolo viene infatti travestito da una maschera di Carnevale ed esposto come trofeo al pubblico di massa, affamato di casi di cronaca.
Il caso. Tre bambini, 9-12 anni, maschi. Due ricchi, uno povero, nessun contatto tra loro. Rapiti in tre zone diverse della città, in orari diversi, due vicino casa e uno dentro o davanti alla sua scuola. Nessun grido, nessun richiamo di attenzione. Conoscevano il carnefice? Torturati e uccisi, nessuna violenza sessuale. Occhi tenuti aperti a forza durante le torture. Mascherati da carnevale e abbandonati.
Sullo sfondo della vicenda infatti, avremo il mondo del giornalismo odierno. Una professione sempre più a caccia di scoop che per la logica degli ascolti è disposta a sacrificare la propria mission ed a confondere il gossip con la cronaca.
Andrea Turindano
Impossibile non pensare ai numerosi casi reali, in cui omicidi e sparizioni di ragazze/i vengono seguite ossessivamente da tv e giornali, diventando una sorta di macabro soap/reality, in cui viene trasmesso in diretta il dolore e l'orrore.
Ritornando al thriller Il giustiziere, numerose sono le domande che il lettore si pone circa la motivazione di questo malvagio serial killer: Perchè ammazza? Perchè proprio i bambini? Perchè li traveste da maschere carnevalesche?
Tutte le risposte saranno date al termine del romanzo, presentando tuttavia qualche lacuna circa la motivazione di fondo a compiere tali folli gesti. Max Orfei non sembra cercare il colpo di scena ad effetto, ma preferisce indagare sulla logica del male, attraverso i suoi protagonisti principali.

Lo spunto migliore infatti è quello relativo all'indagine. Max Orfei decide di non affidarsi al solito poliziotto buono, bello e bravo ma preferisce affidare il caso a tre personaggi diversi tra loro.
Nel sito ufficiale è possibile notare l'immagine che Orfei si è fatto di essi, al momento della descrizione; che vi ripropongo all'interno del post.
Jasmine, secondo Orfei
La prima in ordine di apparizione è Jasmine, una Rosario Dawson, giocatrice di calcio nel tempo libero, che come lavoro fa la stagista in un giornale che si occupa di gossip. Questa professione, visti anche i suoi studi di psicologia, le va stretta e vorrebbe poter almeno firmare i suoi articoli.
Dato il mix tra gossip e cronaca del giornalismo odierno, Jasmine sarà "utilizzata" come intervistatrice dei genitori di un bambino morto. Da qui nascerà il suo interesse per il caso..
Jasmine viene descritta anche nella sua vita privata, alle prese con rapporti amorosi al limite della stabilità e un grande affetto per la sua piccola tartaruga.
Nathan Treves
Un altro protagonista è Andrea Turindano, una delle grandi firme della cronaca nera, che nel passato dato le sue abilità giornalistiche ha risolto numerosi casi prima della Polizia.
Andrea è il personaggio più italiano inventato da Max. Tra le sue passioni l'amore per le donne e la bella vita. Rapporto difficile con il padre, un uomo molto importante; abilità innata nel gioco del poker che lo costringerà a ristrettezze economiche che lo avvicineranno al caso del killer del Carnevale, naturalmente per soldi...
Il terzo personaggio è Nathan Treves, un cavaliere impavido da un passato nefasto. Ex-poliziotto che ha vista distrutta la sua vita da uno spietato serial killer. Da allora Nathan sarà Il Giustiziere....

TRAMA UFFICIALE: Roma. Da due settimane la città eterna sembra sprofondata nel terrore. Colpa degli omicidi del “killer del carnevale”, come lo hanno soprannominato i media, perché traveste le sue vittime con i costumi della festa. Una belva di crudeltà inaudita, che attacca le prede più indifese, le rapisce, le tortura, le uccide e poi torna a mimetizzarsi nella folla, pronta a colpire di nuovo. Per scovare un assassino così serve qualcuno che sappia muoversi nell’ombra, fuori dai protocolli di polizia. E, nell’ombra, due uomini e una donna si mettono sulle tracce del mostro: solitari, determinati, spinti da motivazioni che affondano le radici in un difficile passato. Nathan Treves, ex segugio della Omicidi, ritiratosi dal servizio dopo che una tragedia ha sconvolto la sua vita. Andrea Turindano, noto giornalista, pieno di debiti e disposto a seguire fino alle estreme conseguenze la via tortuosa verso la personale rinascita, o la definitiva disfatta. E poi Jasmine D’Amato, giovane, affascinante, che lavora per un settimanale di gossip ma aspetta la grande occasione per affermarsi e, insieme, colmare un vuoto profondo nella propria esistenza. A ciascuno di loro, la sfida al killer richiederà un prezzo altissimo. Max Orfei ha scritto un romanzo implacabile, che ha i tempi dei film d’azione e la profondità dei migliori thriller americani. Un libro sul Male che pulsa intorno a noi, non distingue tra vittime e carnefici, si infila sotto la nostra pelle e non ci abbandona più.

AUTORE: Max Orfei
NAZIONE: Italia
ANNO: 2012
PAGINE: 366

9 commenti:

  1. Molto, molto interessante ed intrigante...grazie per le dritte che ci hai fornito!

    RispondiElimina
  2. Mi hai davvero incuriosita, e provvederò sicuramente a leggerlo!!! M'intriga soprattutto come uno scrittore per lo più "comico" sappia cimentarsi poi in un genere tanto diverso come il thriller, il noir...questo mi porta a credere che sia un tipo in gamba. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Max Orfei infatti è stato coraggioso nel voler provare questa esperienza, senza dubbio positiva. Il romanzo è scorrevole, interessante, anche se mancano veri colpi di scena, fondamentali a mio avviso per un thriller:)

      Elimina
  3. Un bel lavoro potenziale, idee di base anche notevoli, che paga uno stile però troppo "televisivo", con frasi fiacche, dialoghi e "pensieri" un po' scontati, ammiccamenti al lettore che alla lunga irritano e personaggi monofaccia la cui caratterizzazione lascia a desiderare. Nella seconda parte, quando l'azione si fa più serrata, recupera e raggiunge una buona sufficienza. Peccato però, si poteva ottenere di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo completamente d'accordo:)

      Elimina
  4. Pretty section of content. I just stumbled upon your weblog and in accession capital to assert that I acquire in fact enjoyed account your blog posts.
    Anyway I will be subscribing to your augment and even
    I achievement you access consistently quickly.

    My web blog - enlargement pills side effects

    RispondiElimina
  5. It is Fun To watch out Summertime Movie channels

    Visit my web-site top 10 projectors

    RispondiElimina
  6. SPDIF : Digital Acoustic Format intended for Consumers

    Also visit my website inordinate ()

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate