17 aprile 2012

Tower Heist: Colpo ad alto livello. Non si ride, ma ci si diverte lo stesso.

Commedia simpatica, di buoni sentimenti, che tuttavia risulta priva di momenti veramente comici; preferendo puntare su situazioni divertenti e funzionali alla trama.

Voto 6. Cosa succederebbe se in un film recitassero insieme Ben Stiller e Eddie Murphy? 
La risposta potrebbe essere: un film da ridere, nel senso buono del termine. Situazioni divertenti, grottesche, ridicole, gag a ripetizione. Questo almeno se si considera il curriculum dei due attori, o meglio gli inizi di carriera. I momenti topici, sicuramente sono stati per Eddie a fine anni ottanta, inizio novanta, con Beverly Hills Coop I e II; per Ben invece fine anni novanta con Tutti pazzi per Mary, una delle commedie comiche meglio riuscite, secondo me, nella storia del cinema degli ultimi anni.
Se si va poi a spulciare meglio nelle loro filmografie, si vede come negli ultimi anni, non ci sia poi questo granchè da ridere nei loro film, tanto che alcuni li ho evitati a priori. Confesso, anzi, che di Eddie Murphy era un bel pò che non vedevo un suo film; mentre Ben Stiller lo stavo lentamente abbandonando.
Tuttavia di questo film ho sentito parlare discretamente bene in giro, quindi perchè non vederlo?

Cosa succede quindi, in un film in cui recitano insieme Ben Stiller e Eddie Murphy? 
Non si ride, ma almeno ci si diverte, questa la risposta in sintesi. Tower Heist: Colpo ad alto livello, è un film simpatico, divertente, non noioso, in cui mancano però dei veri momenti di comicità. Le opportunità per forzare la mano creando situazioni imbarazzanti, grottesche, tragicomiche ci sono; ma il regista Brett Ratner e gli sceneggiatori decidono di svolgere le varie scene, in maniera più funzionale al racconto non andando mai fuori dagli schemi. Un esempio è quando i protagonisti, improvvisati ladri, devono dimostrare a Slide (Eddie Murphy) di essere coraggiosi e sapere rubare un oggetto. Mi aspettavo ne combinassero di tutti i colori, invece svolgono il loro compito con simpatia, ma senza eccessi.
Questa scelta, rispettata poi per l'intera durata del film, è negativa per le non risate, ma non rischiosa. Alle volte infatti molti registi, sceneggiatori, ma anche gli stessi attori, finiscono nel cadere nel ridicolo e nell'antipatico, forzando la mano quando non si hanno più le carte giuste da giocare.
Un esempio è Lino Banfi, apprezzatissimo nelle commedie passate, ma risultante una brutta caricatura di se stesso nei nuovi film, presunti comici. 
La scelta nel complesso è quindi condivisibile, anche per via degli ultimi anni di carriera dei due attori protagonisti, non proprio brillanti.

Neanche dal punto di vista della trama, Tower Heist cerca di strafare. Si tratta in effetti di una storia abbastanza classica di rapina con rivincita, in cui il debole cerca di far valere le sue ragioni e rimediare ai torti subiti.
Josh Kovacs (Ben Stiller) è un ottimo direttore dell'hotel Tower. Buono, gentile, servizievole, rispettoso delle regole e della gente, nutre una profonda stima nei confronti del suo datore di lavoro: Arthur Shaw (Alan Ada). La sua estrema fiducia per il suo capo, lo spinge addirittura ad affidare ad Arthur, l'intero fondo pensionistico suo e di tutti gli altri dipendenti dell'hotel.
Finchè un bel giorno, un gruppo di poliziotti, capitanati da Gertie Flansen (Tea Leoni), non arresta il ricco Arthur per banca rotta fraudolenta. Josh ha ancora fiducia nel suo capo, ma nel momento in cui consta che Arthur non ha compassione per i suoi uomini dal punto di vista morale, va di matto, rovinandogli con una mazza da golf, l'auto preferita appartenuta a Steve MCQueen.
Licenziato insieme a Cole (Casey Affleck), Rick (Michael Pena), Josh decide di metter su un piano per ritrovare i soldi che Arthur ha nascosto da qualche parte. Al colpo parteciperanno anche Chase (Matthew Broderick), Odessa (Gabourey Sidibe), Lester (Stephen Henderson) e appunto Slide (Eddie Murphy), che fino ad allora era stato poco più che una comparsa parlante.

Tower Heist: Colpo ad alto livello, è una commedia dai buoni principi, in cui i poveri si uniscono per derubare i ricchi, che a loro volta hanno rubato i poveri. In sintesi un Robin Hood in abiti moderni e senza l'arco e le frecce. Il film cerca di affrontare anche l'argomento economico, che in questo momento di crisi è sempre pertinente. Ancor più se lo si vede con gli occhi del derubato, che del derubante. 
Se un tizio ruba a chi l'ha derubato, bisogna considerarlo sempre un furto?
Per la giustizia credo di si. Se ad esempio un Josh qualunque insieme alla sua banda, andassero a rubare ad alcuni politici italiani, credo che verrebbero arrestati; nonostante alcuni politici per molto tempo abbiano "preso in prestito" i soldi dei cittadini, sperequandoli in auto blu (anzichè rosse come quella del film), ville, barche, festini, etc..
Ma qui si parla di cinema e non di politica, anche perchè poi per risanare il credito dei cittadini, ci vorrebbe non solo la banda di Josh, ma un intero esercito di supereroi e personaggi cinematografici molto superiore a quelli realizzati finora. In conclusione nella realtà non si ride e neanche ci si diverte.....

USCITA CINEMA: 25/11/2011
REGIA: Brett Ratner
SCENEGGIATURA: Leslie DixonRussell GewirtzTed GriffinRawson Marshall Thurber
ATTORI: Eddie MurphyMatthew BroderickTéa LeoniBen StillerCasey AffleckMichael PeñaAlan AldaJudd HirschGabourey 'Gabby' SidibeMarcia Jean Kurtz

6 commenti:

  1. anche per me un film da sufficienza. cosa sorprendente, visto che mi aspettavo molto peggio..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non avevo aspettative negative in quanto avevo letto recensioni tutto sommato positive, compresa la tua...
      Il film è guardabile, sicuramente qualche risata in più l'avrebbe reso più completo, ma il rischio di flop in questo caso sarebbe stato più alto...

      Elimina
  2. Non ho visto questo film, ma spero di rimediare presto. A proposito del tuo commento finale: Viva Robin Hood

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film piacevole, ci vorrebbero molti Robin Hood:)

      Elimina
  3. Entrambi mi sono simpatici quindi lo potrei guardare.
    Finale attuale molto condivisibile :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo film i due non cercano di strafare ed è un bene per la pellicola. Sono contento condividi il finale, d'altronde in questi tempi sarebbe difficile non essere d'accordo:)

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate