5 aprile 2012

Paranormal Xperience 3D. Un horror che avete già visto

Voto 3. Avete mai sentito parlare del paranormale? Credete e/o avete paura di esso?
Ultimamente va di moda al cinema, presentare dei film che contengano all'interno del titolo, la parola: Paranormal. Impossibile non pensare alla fortunata saga di Paranormal Activity, di cui confesso il primo capitolo non mi era dispiaciuto. I sequel del film, hanno dimostrato poi, come commercialmente il prodotto fosse valido.
Incurante dei pericoli, ha provato a ricalcare le orme della pellicola sopra citata, il primo e nuovo film di Sergi Vizcanio: Paranormal Xperience 3D.
I rischi erano insiti nel titolo stesso. In primo luogo perchè dopo il primo film, la saga di Paranormal Activity, ha perso molti colpi, mettendo a nudo i propri limiti. Il pubblico quindi poteva essere sazio di questo genere di film e scansare a priori un film con il titolo simile.
I pochi rimasti pronti a rischiare questa Esperienza Paranormale, non potevano essere che i fans più sfegatati della saga già pluri-menzionata in questo post. Anche in questa seconda ipotesi, il film non soddisferebbe gli sfortunati spettatori in quanto si tratta di due pellicole nettamente diverse, a dispetto del titolo.
Definizione di paranormale (Wikipedia). Il termine paranormale si applica a quei presunti fenomeni (detti anche anomali) che, misurati secondo metodo scientifico, sono risultati inesistenti o anti-scientifici nella loro formulazione teorica o, nel caso di fenomeno esistente, comunque spiegabili sulla base delle conoscenze attuali; secondo i parapsicologi, invece, i fenomeni osservati non sono spiegabili in base alle leggi scientifiche attuali e la maggioranza dei parapsicologi si aspetta che future ricerche spieghino queste anomalie anche se ritengono che non saranno spiegabili fino a che non verrà operata una rivoluzione nella scienza attuale.
Avete letto bene la definizione? Avete letto le domande poste all'inizio del post (scusate il gioco di parole)?
Bene dimenticate tutto, di paranormale in questa pellicola non c'è proprio nulla, a parte il titolo, fortemente fuorviante. Per una volta poi, la colpa non va attribuita ai traduttori/inventori dei titoli in italiano, che lasciano il titolo invariato; sbagliando ahimè ancora una volta. Per una volta infatti, dovevano cambiarlo per avvisare gli spettatori della vera anima del film, come di solito fanno riassumendo la storia nel titolo. Magari chiamandolo: Un horror che avete già visto.

Ma l'elemento paranormale non è l'unico ad essere assente all'interno di questo film. A mancare sono anche l'originalità, la tensione, la paura, la recitazione, la scenografia, i personaggi, in una parola: tutto. Togliendo tutti questi ingredienti, resta soltanto un horror abbastanza scontato e splatter.
Ma cominciamo dal principio.

Alcuni ragazzi sono seduti in cerchio, legati ai polsi su delle sedie. Un professore intorno a loro tiene una strana lezione. Con un taglierino infatti, colpisce il polso di uno degli studenti, che inizia a sanguinare copiosamente. Il professore ordina il ragazzo di far fermare lo scorrimento del sangue con la sola imposizione della mente. Il ragazzo sviene.
Niente paura ragazzi (non loro, ma voi lettori), il ragazzo non è mai stato tagliato, il professore non l'ha nemmeno sfiorato. La dimostrazione era volta a dimostrare come la mente può giocare brutti scherzi, causando dolore ed attacchi di panico inesistenti.
Questo è quanto di meglio racconta questo film. Uno spunto davvero interessante, che fa sperare in un film psicologico, scervellotico, intricato.
Purtroppo cambia la scena e cambia irrimediabilmente tutto il film.
Il professore infatti in un colloquio privato con Angela (Amaia Salamanca), accenna di uno strano posto, in cui aleggia una strana presenza. 
Si tratta del dottor Matarga, un professore reo di aver torturato negli anni passati alcune persone. Scoperto ed arrestato, fu rinchiuso in un posto, le miniere di sale, sino alla sua morte. La sua anima vaga ancora.

Angela sembra non prendere troppo sul serio la cosa, anche perchè non crede al paranormale. Purtroppo per noi, si lascia convincere ed anzi imbastisce un nutrito gruppetto a caccia del fantasma.
Ghosbusters? Magari!! I ragazzi sono sei, naturalmente a coppia di due, un ragazzo ed una ragazza.
Naturalmente sono eterogenei e neanche tanto amici. C'è il saputello appassionato di paranormale, Toni (Oscar Sinela); Carlos (Luis Fernandez) il tipo che vuole filmare tutto (mettendo le riprese anche al servizio del regista); Jose (Maxi Iglesias) il belloccio che si vuole fare tutte; Belen (Ursula Corbero) la ragazza acida, che pensa all'aspetto estetico (l'unica un pochino credibile soprattutto per la sua voglia di fuggire); Angela la capogruppo; e la sorella di quest'ultima: Diana (Alba Ribas), una tipa autolesionista e taciturna. 
I personaggi sono come detto abbastanza scontati e prevedibili, ancora peggio va con i loro interpreti e la loro recitazione. 
Sempre peggio va con la scenografia, in alcuni luoghi simili a quella del video di Vasco Rossi: Stupido Hotel, credo che per un film del cinema non sia motivo di vanto.
La storia ed il suo sviluppo sono abbastanza ovvii. Scappare da quel luogo? Non se ne parla, bisogna indagare sul paranormale. Purtroppo il paranormale è tanto paranormale, da non esistere proprio all'interno di questo film....
Il finale è ovvio, prevedibile, e visto tantissime volte in film thriller/horror.
Più che un'esperienza paranormale, vivrete un'esperienza di deja vu, sempre che abbiate il "coraggio" di andare a vedere questo Paranormal Xperience 3D.

USCITA CINEMA: 30/03/2012
REGIA: Sergi Vizcaino
SCENEGGIATURA: Daniel Padro
ATTORI: Amaia SalamancaLucho FernandezÚrsula CorberóAlba RibasManuel de BlasEduard FareloMaxi Iglesias

15 commenti:

  1. un horror pessimo in tutti i sensi

    RispondiElimina
  2. al paragone con il video di vasco ho avuto i brividi!
    chissà allora che non faccia davvero paura eheheh :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si:) se un giorno avrai il coraggio di vederlo, vedrai come hanno realizzato quelle specie di grotte:D

      Elimina
  3. Mamma mia....;) passo, passo...

    RispondiElimina
  4. io lo visto e non e cosi male.E solo che i personaggi sono poco credibili e ed e molto lenta.PERO E UN BEL FILM :) E Poi o visto che questo film e uscito pure in spagna e russia e in questi paesi ed stata una delle piu viste ,pero penzo che in italia non e piaciuta molto :( ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere leggere anche un parere positivo, nonostante non abbia apprezzato il film. Il film in effetti è spagnolo, in Italia già non c'è spazio per gli horror/thriller buoni, figurati quelli non eccezionali:)

      Elimina
  5. non l'ho visto, ma il tuo giudizio mi scoraggia

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Buona Pasqua anche a te, anzi a tutti voi commentatori del Paranormale:)
      Quanto al film, l'ho trovato piuttosto banale e scontato, visto e rivisto...

      Elimina
  7. Io ho esperienze paranormali durante la notte.
    Vedo persone, oggetti, animali...Credo facciano più paira di qualsiasi horror.
    Immaginami alle 3 di notte, nel silenzio della mia camera, apro gli occhi e vedo una bimba dai capelli neri, lunghi, inginocchiata accanto al mio letto e mi guarda sorridendo. Oppure un bambino dallo sguardo duro chino su di me.
    Sfido chiunque a non avere paura!
    Ne ho parlato anche qui
    Mmm...sono uscita fuori tema? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No mi sa che sei più in tema tu del film, in quanto a esperienze paranormali...:)
      Anzi se avessero fatto, oppure fai, un film sui tuoi sogni (ho sbirciato un attimo nei tuoi post paranormali) ne uscirebbe un film sicuramente più originale:)

      Elimina
  8. sinceramente per me e stato bello il film.Pero pure a i suoi errori il film.


    VOTO DEL FILM:6

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me e piaciuto molto.Non capisco perche non piace a tutti :) Ok ,tutti anno la sua opinione.Io opino che e un bel film

      Elimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate