8 febbraio 2012

Beastly. La Bella e la Besta diventa un film per teenager

Voto 5. La trasposizione di una fiaba in un film cinematografico, credo non sia cosa facile. Le fiabe sono adatte per i più piccoli, i personaggi spesso sono di fantasia e poco attinenti con la realtà dei più adulti. 
Come giustificare nella realtà una tazzina o dei porta-candele parlanti? Oppure la trasformazione fisica di un uomo in una bestia?
Non curante di questi "pericoli", Daniel Barnz ha provato a dar vita al suo Beastly
Questo film ci racconta la storia di Kyle Kingston, un adolescente che ha tutto: soldi, bellezza, ragazze, felicità, popolarità; tutto quello che un giovanotto vorrebbe avere.
Non contento di tutta la fortuna che la vita gli ha donato, si ficca anche negli affari degli altri. Se la prende con i più deboli, si prende gioco di loro. La sua vittima preferita è Kendra, una ragazza dal look gotico.
Stanca dei soprusi di quest'ultimo, Kendra appioppa sulla testa di Kyle, una bella maledizione; attraverso il suo sguardo.

Prima conseguenza di questo sortilegio: Kyle si trasforma fisicamente. Da bello, biondo, super-sicuro di sè, si trasforma in un calvo ricoperto di strani disegni sulla pelle, tipo tatuaggi.
Non prenderanno sicuramente bene questa situazione tutti i calvi del mondo. Se calvo equivale a bestia, c'è da preoccuparsi di quanti brutti dentro ci sono nel mondo.
Forse il vero messaggio del regista è quello di evitare i tatuaggi che abbruttiscono la pelle. Mah.....
Gianluca Grignani in versione Bestia
Sicuramente migliore è stato il trucco utilizzato da Gianluca Grignani nel suo ultimo video: Natura umana, in cui appunto diventa Bestia.
Come ogni maledizione che si rispetta, ci sono delle regole. Kyle per ritornare il bel giovane che era, deve essere amato veramente da una ragazza per quello che è, e non per il suo aspetto estetico.
Da qui comincia la caccia alla Bella.

Beastly può essere considerato il film La Bella e la Bestia, riadattato per un pubblico di teenager. Chissà che qualche altro regista non abbia l'idea di proporlo in una nuova versione per il pubblico adulto.
Il problema principale di questo film è la poca voglia di modificare la storia ed i suoi protagonisti.
La costruzione dei personaggi è molto superficiale, ed a tratti stucchevole.
Kyle (Alex Pettyfer) dapprima ci viene mostrato come il personaggio sicuro di sè, bello che non deve chiedere nulla, arrogante. Appena diventa brutto, diventa timido, si rinchiude in casa, subisce la vita che prima aveva sempre cavalcato. Diventa addirittura dolce e comprensivo nei confronti di chiunque. L'assioma bello-stronzo, è troppo scontata. 
Non meglio va con il personaggio di Lindy (Vanessa Hudgens). Lo stereotipo è quello della ragazza carina, buona, che aiuta i poveri, che ascolta. La classica rosa che deve essere colta.
Kendra (Mary-Kate Olsen) è forse l'unico personaggio innovativo. La strega diventa una dark, attenta più al contenuto che non alla superficialità estetica.
I mobili de La Bella e la Bestia, in questo film vengono trasformati in un insegnante cieco; ed in una colf di colore. 

Anche la storia non presenta nessuno spunto interessante. Certo il film scorre facilmente, non annoiando, ma sicuramente non rimarrà nella mente dello spettatore per troppo tempo.
La morale sulla bellezza che passa, ma l'intelligenza che resta, è vecchia come il mondo. La bellezza al giorno d'oggi è utile soltanto se si vuole diventare tronista, o partecipare al Grande Fratello. 
Nel mondo d'oggi chi va avanti sono ben altro che i belli............

USCITA CINEMA: 11/05/2011
REGIA: Daniel Barnz
SCENEGGIATURA: Daniel Barnz
ATTORI: Vanessa HudgensAlex PettyferNeil Patrick HarrisMary-Kate Olsen

7 commenti:

  1. Mi piace che tu pensi che i belli nel mondo non vanno avanti. Mi dà speranza. Mi è capitato di essere scavalcata da persone belle fisicamente e che sapessero utilizzare la loro bellezza. Magari questa è soltanto la giustificazione che mi do io per commiserarmi... :D :D

    RispondiElimina
  2. Si anche se i miei .... erano un pò più cattivi, e si riferivano alle raccomandazioni:)

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    Mi dispiace non risucire a commentare con frequenza...
    Sai che non ti avevo messo nel blogroll? Eppure ne ero convintissimo... cmq ora ci ri-sei!

    Questo film è una ciofecona multipiattafroma. Nel senso che una mia cara amica "tinegggger" mi ha detto che le ha fatto uno strano effetto guttalax... e le credo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Eddy, non ti preoccupare per il blogroll ed i commenti:)
    Nel mio blogroll sei da tempo, anche se ultimamente noto pochi tuoi post.
    Questo film non è un granchè infatti:) però ha avuto la sua funzione, vedi la tua amica...

    RispondiElimina
  5. Eh, ho avuto un bimbo da poco (c'ha 5 mesi e mezzo) e se già prima postavo poco, adesso mi trovo in grave difficoltà "editoriale". Ma le passioni non si possono uccidere e prima o poi ritorno. Eccome se ritorno!!! :)

    RispondiElimina
  6. Auguri allora per il bimbo:) e buon ritorno al mondo dei blog:)

    RispondiElimina
  7. l'ho visto tanto tempo fa..si è una commedia sentimentale per teenager abbastanza banale e scontata..c'è di meglio..tranquillamente evitabile

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate