27 settembre 2011

Saw - L'enigmista

Voto 9. Sicuramente uno dei miei film preferiti. Bellissimo thriller ad alta tensione, con continui cambi di ritmo, flashback chiarificatori e diversi personaggi plausibili come il serial killer, più qualche scena splatter.
Il mix perfetto per un thriller-horror. Saw - L'enigmista sarebbe ancora più perfetto, se nel corso degli anni non ci fossero stati altri film della saga, rendendo il fenomeno Saw un'operazione commerciale, e facendo perdere il tocco magico anche al primo Saw.
Se questa recensione fosse stata fatta nel 2005, sicuramente ci sarebbero stati, solo elementi positivi. I vari sequel e prequel (gli ultimi davvero senza senso e anche noiosi, film prettamente splatter) hanno fatto perdere il fascino della pietra miliare a Saw - L'enigmista; fascino che conserva ad esempio un film come Seven, che ha preferito rimanere unico ed originale.


Considerando soltanto Saw e tralasciando i successivi cinque anni (in cui sono stati prodotti altri sei film della saga), si può ciecamente consigliare questo film agli amanti del genere thriller-horror, ed a spettatori con stomaco forte.
Il film di James Wan (il quale si limiterà a dirigere solo il primo Saw della saga) e Darren Lynn Bousman (il quale dirigerà invece Saw 2, III, IV) comincia in maniera originale, rinchiudendo due uomini che non si conoscono, in un seminterrato, legati con corte catene; oltre a loro nella stanza c'è un cadavere insanguinato con una pistola.
I due si accorgeranno ben presto che la loro è una vera e propria "caccia al tesoro", una serie di indizi e indovinelli verrà data loro, dal "burattinaio Saw", per potersi salvare e scampare dalla morte.
Il loro è un vero e proprio gioco mortale, le regole sono contenute in un registratore, il tempo non gioca dalla loro parte. Adam e il dott. Gordon, nel corso del tempo impareranno a conoscersi e dovranno decidere se collaborare o lottare l'uno contro l'altro.

Saw è infatti noto all'interno della sua storia, per il suo modus operandi. Saw è un serial killer "originale" che applica alle sue vittime una sorta di legge del contrappasso. Se nel corso della loro vita hanno preso direzioni non consone e sbagliate, Saw li mette di fronte ai loro errori, intrappolandoli in giochi mortali di ogni specie e adatti per ogni situazione. Salvarsi e sopravvivere sarà difficile e lo spettatore dovrà assistere a scene cruenti e molto splatter, sia in caso di salvezza che in caso di morte del "giocatore scelto". Molta gente è poco riconoscente nei confronti della vita.
Saw ci viene presentato attraverso dei flashback, in cui il dottor Gordon ricorda alcune sue "geste". Sempre tramite flashback ci vengono presentati alcuni personaggi, fortemente indiziati ad essere considerati Saw, l'enigmista. Anche il dott. Gordon potrebbe essere il celebre enigmista, l'unico indizio che ci viene dato è quello che Saw ama osservare da vicino il suo gioco.....

ORIGINALITA': *****
RITMO: ****
REALISMO: *
NOIA: 
SPETTACOLARITA': ****
UMORISMO: 
STORIA: *****
PERSONAGGI: *****


USCITA CINEMA: 14/01/2005
REGIA: James Wan
SCENEGGIATURA: Leigh Whannell
ATTORI: Cary Elwes, Leigh Whannell, Danny Glover, Monica Potter

3 commenti:

  1. anche uno dei nostri film preferiti e consigliatissimi :)
    concordiamo su tutto, specie sull' inutilità dei sequel di cui abbiamo visto solo il secondo capito, e poi abbiamo lasciato perdere.. già si capiva che sarebbero stati solo una buffonata -__-
    Questo primo però è davvero bello! ti tiene incollato allo schermo fino alla fine, con un un' inaspettato colpo di scena!! bello bello!!!

    RispondiElimina
  2. Io purtroppo li ho visti tutti tranne Saw in 3D, se voi vi siete fermate al secondo che cmq era un film perlomeno accettabile, allora avete fatto bene a non vedervi i successivi....

    RispondiElimina
  3. Stupenda serie anche se si sarebbero dovuti fermare ai tre classici episodi....poi si vive un po' di rimescolate!

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate