16 aprile 2011

Pride and Glory - Il prezzo dell'onore

Voto 6,5. Abuso di potere e corruzione dei poliziotti. Questo è in sintesi Pride and Glory. I buoni che diventano cattivi e i cattivi che restano tali. Di chi ci si può fidare? Di nessuno o ancora di pochi...Se chi dovrebbe far rispettare la legge è il primo a non rispettarla allora il mondo va nel verso sbagliato.
Pride and Glory ci trascina in un mondo corrotto, fatto di poliziotti compromessi a cui non basta più il loro stipendio, ma cercano di arricchirsi sempre più, mettendosi in affari con gli spacciatori e malviventi. Ma a questo poliziotti non sembra neanche bastare. Pretendono di più, fanno rigare lisci questi spacciatori di droga , li dominano, ma certamente non in carcere. Dietro le sbarre non servirebbero a niente.
Sfortuna vuole che un accordo vada male, e quattro poliziotti più alcuni spacciatori muoiano in un loro incontro di affari. Da quel momento in poi nulla sarà come prima per la polizia di New York.
A esserne maggiormente colpita da queste vicende sarà la famiglia Tierney. Francis Tierney Senior è un ex capo della polizia, suo figlio Francis ha seguito le sue orme ed è anch'egli capo della narcotici. Ray  (Edward Norton) fratello di Francis è alla squadra scomparsi, ma suo padre Francis Senior vede in lui doti maggiori e quindi lo rivorebbe per strada ad acciuffare delinquenti. A completare il quadratetto familiare c'è Jimmy Egan  (Colin Farrell) marito di Abby Tierney, anch'essa figlia di Francis Senior. Proprio Jimmy sarà membro portante della banda dei poliziotti corotti.

Al tema corruzione, si aggiunge quello dell'onore. Ovvero, meglio lavarsi i panni sporchi in casa propria o rendere un pò di giustizia a questo mondo e se si scoprono dei poliziotti corrotti sbatterli in carcere?
La cosa migliore, dal punto di vista dei poliziotti, sarebbe chiudere un occhio, spartire il bottino e tornare a vivere come prima.
In questo mondo e film di cattivi c'è ancora, però, qualche buono, uno su tutti Ray. Certo non ci pensa mezzo secondo a riaccettare l'incarico propostogli dal padre e ad abbandonare il suo caldo ufficio. E ancor meno ci mette per individuare come giri veramente il mondo, ma vabbè un buono c'è, almeno teniamocelo stretto.
Pride and Glory è comunque un film abbastanza piacevole, che non regala molte sorprese narrative ma ha un buon ritmo. Non sembrerebbe propriamente un thriller ma più un poliziesco o noir. La fotografia mostra una New York innevata fatta di palazzi stretti con scale anticendio in vista, un pò come in Seven.

PROTAGONISTI: Protagonista principale è Ray Tierney. Bravo uomo, ottimo poliziotto,  vive su una barca e cerca di ricucire il rapporto con sua moglie. Ray fa parte della famiglia Tierney, di cui i maschi tutti poliziotti. Quindi l'America non è poi così lontana dall'Italia, se quello che fanno i padri fanno poi i figli...

TRAMA:  Quattro poliziotti vengono uccisi in un agguato. La polizia è alla ricerca del colpevole, ad indagare al caso c'è Ray Tierner. Il caso sarà molto più complicato di quanto previsto e coinvolgerà l'intero dipartimento di Polizia.

USCITA CINEMA: 31/10/2008
REGIA: Gavin O'Connor
SCENEGGIATURA: Gavin O'Connor, Joe Carnahan
ATTORI: Edward Norton, Colin Farrell, Jon Voight

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate