1 aprile 2011

Maschi contro Femmine

Voto 5. "Io non sono contrario al matrimonio, ma penso che uomini e donne siano le persone meno adatte a sposarsi tra di loro". M. Troisi
Vedere Maschi contro Femmine mi ha dato un sacco di spunti per questa recensione. Sembrerà strano ma è così, nonostante sia un film alquanto insignificante.
Cominciando dalla fine, si può dire che il film di Fausto Brizzi non ha nessuna sorpresa rispetto agli altri. Gia dall'inizio si capisce come andranno a finire le cose. Tutti felici e contenti come nelle favole e dicendo ciò, sono sicuro di non rovinare il finale a nessuno, se di finale si può parlare in un film del genere.
La seconda considerazione è più di carattere generale, e riguarda la "nuova commedia italiana-tante storie".
Più che personaggi nuovi, quello che mi pare di vedere sono sempre la stessa varietà di personaggi in contesti differenti. Quindi se ad esempio ci serve un protagonista simpatico e un pò goffo, si chiama Fabio De Luigi, che non farà altro che interpretare il suo unico personaggio. Ci serve il belloccio muscoloso, attraente e sciupafemmine? Chiamiamo Preziosi o Raul Bova. Ci serve il giovane studente che piace alle ragazze? Vaporidis o Scamarcio andranno più che bene per questa categoria. Silvio Muccino altro ex-candidato al ruolo, ora i film prova a farseli da solo. Non so se questo sia un bene o un male.
Come detto per De Luigi, ognuno di questi attori, non fa altro che recitare la solita parte, così in ogni film vedremo i suoi stessi atteggiamenti in contesti differenti.
Il pro di queste commedie è la poca noia. Se ci si vuole approcciare ad un film senza impegnarsi troppo e senza concentrarsi, meglio "buttarsi" su una commedia italiana. Ci sarà sicuramente qualche battuta, qualche scena a letto (metà circa del film: Maschi contro Femmine), qualche amore nato e qualche inevitabile tradimento.

Maschi contro Femmine, non molto diverso dai Manuale d'amore, si divide in tre storie incrociate, che mettono in evidenza tre situazioni d'amore diverse a seconda dell'età.
Tra l'altro il tutto è combinato male, in quanto se il film voleva mostrare il punto di vista dei Maschi nei rapporti con le donne, non si capisce perchè affidare il ruolo di protagonista alla Signoris.

GIOVANI 6: La storia più passabile è quella di Vaporidis (non cito neanche i nome dei personaggi del film, tanto Vaporidis interpreta Vaporidis) alle prese con un'amica lesbica. Entrambi hanno una storia con una certa Francesca.

QUARANTENNI CIRCA 5: Preziosi è un latin lover che si è fatto tutto il mondo (non nel senso giro del mondo, ma nel senso donne di ogni nazione). Rifiutato dalla Cortellesi diventa impotente. Quale bacio potrà mai rompere l'incantesimo?
Fabio De Luigi è un'allenatore di una squadra di pallavolo femminile. Sua moglie Lucia Ocone ha appena partorito e non è pronta per rivivere l'intimità con suo marito. Lui la tradirà?? Difficile saperlo....

OLTRE I QUARANTA 4: La Signoris è una donna di mezza età. Tradita dal marito, non sa più se piace agli uomini. Troverà la sua anima gemella?? In caso negativo andrà a Uomini e Donne nel trono degli anziani.

USCITA CINEMA: 27/10/2010
REGIA: Fausto Brizzi
SCENEGGIATURA: Fausto Brizzi
ATTORI: Paola Cortellesi, Fabio De Luigi, Sarah Felberbaum, Chiara Francini, Lucia Ocone, Francesco Pannofino, Alessandro Preziosi, Paolo Ruffini, Carla Signoris, Nicolas Vaporidis, Giorgia Wurth, Claudio Bisio, Nancy Brilli, Giuseppe Cederna, Luciana Littizzetto, Emilio Solfrizzi

2 commenti:

  1. Non ho visto né questo né femmine contro maschi: penso di aver fatto bene :)

    RispondiElimina
  2. Il secondo non l'ho visto neanch'io, ma già presumo come sarà:)

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate