11 marzo 2011

The Social Network

Voto 7,5. Si dice che dietro ad un grande uomo c'è sempre una grande donna. Il nuovo film di David Fincher, The Social Network, smentisce alla grande questa teoria. Mark Zuckerberg, l'inventore di Facebook, nel suo viaggio verso il successo non sarà accompagnato da nessuna donna. Anzi forse, proprio per colpa o grazie, ad una ragazza nascerà il più famoso social network del mondo. Nella prima scena del film, Mark Zuckerberg viene infatti mollato dalla sua ragazza: Erica. Il giovane ci rimane abbastanza male e escogita un piano per far pentire la giovane donna della scelta fatta. Non potendo contare su un fisico da canoista, Zuckerberg decide di puntare sulla sua abilità informatica. Ubriaco mentre copre di insulti sul suo blog Erica, Mark tra una birra e l'altra, dà vita ad un network in cui ciascun utente può selezionare chi tra due ragazze sia la più carina. Le ragazze in questione non sono top model o attrici famose, ma studentesse dell'università di Harvard, quindi ragazze che ogni studente incontra tutti i giorni.
Questa prima piccola idea nata quasi per dispetto nei confronti della sua ex, dà a Mark una reputazione all'interno dell'università. Bene o male, come si dice, è bene che se ne parli. Mark diventa popolare e perciò viene contattato dai gemelli Winklevoss, due canoisti con l'idea di far nascere un social network universitario: ConnectU.
Mark Zuckerberg si dedicherà poco a loro, e insieme al suo amico Andrew McCollum darà vita ad un nuovo progetto, appunto Facebook (inizialmente era The Facebook).

Chi vuole vedere la gente al pc? Che notizie interessano alla gente? Cosa vuole sapere la gente di quella persona? Cosa vuole fare con quella persona?
L'idea di Mark Zuckerberg nasce appunto da questa domande. Dopo le moltissime visite ricevute dal suo sito di confronto fra ragazze dell'università di Harvard, Mark capisce che alla gente piace più di ogni altra cosa spiare dal buco della serratura, ancor meglio se la porta è aperta (questa metafora è da applicare a Facebook, la porta aperta sta appunto nell'accettare l'amicizia e mostrare il proprio mondo a chi ce lo chiede).
Più che i fatti di modelle, attrici, cantanti, tutti personaggi che sembrano vivere su un altro pianeta; la gente è curiosa di sapere cosa fa il suo compagno di scuola, il suo vicino, suo fratello, etc. Se si ha poi un interesse verso quella persona, conoscere il suo mondo è fondamentale. Poter entrare in contatto con una persona cui abbiamo interesse senza dover fare un lungo giro di numeri telefonici, è una cosa che semplifica molto le cose. Tanto più se tutti questi serivizi ci vengono dati gratis, basta avere una connessione e un pc.
Tutti questi elementi hanno fatto si che l'idea di Zuckerberg sia stata accolta dal pubblico giovanile (e ultimamente sempre più, anche da quello adulto) a braccia aperte. Non si spiegherebbero altrimenti i 500 milioni di iscritti a Facebook attualmente, secondo sito per visite dopo Google.

Tornando al film, David Fincher da un buon ritmo alla storia. Bella l'alternanza tra i due processi che Zuckerberg sostiene per stabilire la vera "paternità" di Facebook; e le fasi di nascita del social network.
Il film nonostante le quasi due ore, fila liscio sino alla conclusione, senza nessun intoppo. 

PROTAGONISTA: Personaggio unico e principale di The Social Network, non poteva essere altro che Mark Zuckerberg interpretato magistralmente da Jesse Eisenberg. Se Davvero il vero Mark è così, ci viene da dire a fine film, allora è proprio uno stronzetto. Mai un sorriso, sempre sopra le righe, presuntuoso, altezzoso, si reputa una persona di un intelletto superiore (e forse lo è data la fortuna che ha realizzato a soli 27 ormai) rispetto anche ad avvocati navigati. Il vero cattivo del nuovo millennio sembra essere. Non ha amici, se l'avesse inventato appositamente per lui, Facebook, forse non gli sarebbe servito a molto, dato anche il suo scarso interesse mostrato nel film per il gentil sesso, se non per la sua ex Erica, ed una stagista. Tornando agli amici, l'unico che un pò lo sopporta e lo supporta anche finanziariamente è Andrew, al quale Mark volta irrimediabilmente le spalle una volta arrivato al successo.
Meraviglia anche come il motivo che abbia spinto Mark a tutto ciò non sia neanche la ricchezza, Facebook Inc. ha avuto il suo primo bilancio attivo nel 2009.
Co-protagonista di The Social Network è anche Sean Parker interpretato da Justine Timberlake, inventore di Napster che supporta Mark nella scalata al successo e alla sua espansione internazionale.

NOTA NEGATIVA: Se proprio si vuole trovare un piccolo difetto a The Social Network è l'epilogo. Stupisce infatti come Mark dopo aver "lottato" per giorni nei processi contro i suoi calunniatori senza mostrare il minimo cedimento, ceda al gong finale alle loro richieste dopo esser stato consigliato da una bella avvocatessa.

IL NOSTRO FINALE ALTERNATIVO: Erika dopo aver discusso con Mark, decide di perdonarlo e di continuare la sua storia con il giovane Zuckerberg. I due dopo cinque anni si sposano. Le cose vanno per il meglio, quando una sera Erika tornando a casa da lavoro, scopre Mark (disoccupato) a chattare su Badoo. Erika molla Mark, che rimane solo, senza un lavoro, senza una casa e soprattutto senza un pc.

USCITA CINEMA: 12/11/2010
REGIA: David Fincher
SCENEGGIATURA: Aaron Sorkin
ATTORI: Jesse Eisenberg, Andrew Garfield, Brenda Song, Justin Timberlake,

4 commenti:

  1. ahahaahaha carino il finale alternativo :)
    Grazie per il link e il sostegno, che ho ricambiato volentieri e complimenti a te per il blog :)

    RispondiElimina
  2. E si è la fine che avrebbe meritato Zuckerberg:)

    RispondiElimina
  3. In effetti Jesse Eisenberg è sempre più bravo e pronuncia le battute in un meraviglioso tono categorico.
    Comunque c’è un grande lavoro di sceneggiatura a rinforzare le spalle dell’opera: lo scritto di Aaron Sorkin è quasi logorroico, veloce, scattante, si presta magnificamente a un ritmo registico sostenuto che Fincher ben conduce.

    RispondiElimina
  4. I prodotti eccezionali rendono migliore la vita di tutti i giorni. Scopri telefono top model. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NDQ5MDM1MCwwMTAwMDAxMix0ZWxlZm9uby10b3AtbW9kZWwtNzEyMi5odG1sLDIwMTYxMDE5LG9r

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate