29 marzo 2011

Il ladro di anime

Voto 9. La verità è racchiusa in ogni singola riga di ogni singola pagina. Eppure ve la siete lasciata scappare.
Il ladro di anime è l'opera che ha consacrato Sebastian Fitzek e lo ha reso celebre alla massa, per nostra fortuna appunto. Il ladro di anime è infatti un bellissimo thriller con molti spunti e un sacco di sorprese che sconvolgeranno il lettore.
Geniale già la soluzione iniziale, con degli studenti convocati da un professore per un esperimento.
L'esperimento riguarda la lettura di una cartella clinica. La cartella clinica ce l'abbiamo anche noi nel libro, e quei due unici studenti che rimangono a leggerla (Patrick e Lydia) non sono altro che una trasposizione di noi lettori. Ai due ragazzi infatti, sicuramente ci accomunano la curiosità e la voglia di sapere il perchè tutto è accaduto. Sicuramente (dato che il libro l'abbiamo pagato) noi "studenti-lettori", il libro lo leggeremo fino alla fine, e non faremo come gli altri studenti che hanno abbandonato la lettura della cartella clinica.

PROTAGONISTI: La trama è incentrata su più personaggi, tutti o quasi, possibili Ladri di anime. EssI sono poi intrappolati in una struttura chiusa, difficile da evadere anche per via delle condizioni metereologiche (bufera di neve). Ci troviamo infatti, in una clinica psichiatrica, luogo quindi per pazzi e con dottori a contatto con questi ultimi. All'interno di questa clinica troveremo Caspar, un uomo che ha perso la memoria riguardo la sua identità; Greta, una vecchietta amante degli indovinelli; Sophia psichiatra della clinica; il dottor RaBfeld capo della struttura psichiatrica; Bachmann il custode della ditta; il dottor Bruck con un oggetto conficcato nella laringe; Shadeck un'infermiere; Yasmin un infermiera; la Patzwalk la cuoca; Linus un malato mentale che non pronuncia bene le parole; Mr Ed un cane. Chi di loro è il ladro di anime? Io dichiaro che a metà libro ho cominciato a sospettare di almeno tre persone, non ho comunque preso in considerazione il vero Ladro di anime, lo ammetto...

LADRO DI ANIME: Serial killer spietato con la passione per gli indovinelli. Le sue vittime sono tutte donne tra i venti e i quarant'anni, alte, magre, bionde e nubili; quindi se non avete queste caratteristiche voi lettrici, state tranquille, oppure no?! Il ladro di anime non è tanto cattivo. Infatti non uccide le sue vittime, ma le induce in uno stato in cui rivivono quasi sempre il loro trauma più grande, non potendo comunicare comunque con il mondo esterno. Nessuno riesce ad ascoltarle. A ciascuna delle sue vittime il ladro di anime, lascia un fogliettino con sopra un indovinello.
Sul sito ufficiale: Il ladro di anime, ci sono molti degli indovinelli del libro, risolvendone uno potremmo passare al successivo. Io ve ne indico uno che viene svelato ad inizio libro, e poi non è molto importante ai fini della storia, o forse si? Lo scoprirete solo leggendo il libro...
Padre e figlio hanno un incidente. Il padre muore, il figlio sopravvive. Il ragazzo ferito viene portato al pronto soccorso ma il chirurgo non vuole operarlo perche è suo figlio....

TRAMA: Tutto accade in una notte, la vigilia di Natale. In una lussuosa clinica psichiatrica fuori Berlino, mentre la neve che scende copiosa rende il luogo ancora più isolato, medici e pazienti si rendono conto con orrore che l’inquietante maniaco che sta terrorizzando la città, il cosiddetto “Ladro di anime”, che riesce ogni volta a spezzare la volontà delle sue vittime riducendole a meri involucri umani, si trova all’interno della struttura e ha praticato il suo misterioso e terribile trattamento alla dottoressa Sophia Dorn.
Uno dei pazienti, Caspar, preda di un’amnesia per cui nessuno finora ha formulato una valida spiegazione, si mette a caccia dello psicopatico. Nel frattempo Caspar viene folgorato progressivamente da scene della sua vita precedente, che man mano fanno luce sulla sua identità e sulla sua drammatica storia personale.
Psichiatra egli stesso, esperto nella pratica dell’ipnosi, la sua vita è stata segnata da un tremendo errore: molti anni prima, per aiutare la figlia dodicenne Marie a superare un trauma, l’ha sottoposta a ipnosi, ma durante il trattamento la piccola è stata colpita da un infarto che l’ha lasciata tuttora in uno stato vegetativo molto simile a quello in cui vengono ritrovate le vittime del Ladro di anime…

Il ladro di anime in un punto mi ha ricordato il film: S-W, anche qui come in La terapia, vi svelo solo iniziale del nome del film e del regista, sempre per rimanere in tema di enigmi...

Consigliabile ma non necessario, leggere Il ladro di anime, dopo La terapia. Vale comunque la pena leggere tutti i libri di Fitzek per chi ama questo genere, infatti il mio prossimo incubo, ops libro, sarà Schegge.

9 commenti:

  1. Ho letto il libro pensando a quel film, per cui ho sospettato quasi da subito del vero Ladro di Anime, ma non per questo il libro mi è piaciuto di meno! Davvero claustrofobico e ben fatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film che cito?
      Il ladro di anime ad oggi è ancora il mio thriller preferito, che ha resistito anche all'attacco de Il giuramento di Grangè :)
      bella l'ambientazione, le atmosfere, i personaggi, gli indovinelli e alcune "sorprese" che il libro contiene, ed anche il finale nonostante sia intuibile da una degna conclusione al romanzo:)

      Elimina
    2. Sì esatto il film che citi! Ci penso ogni volta che inizio un thriller non so perchè xD

      Elimina
    3. Ah non so:) a me piacque molto anche quello uno dei migliori film thriller, se ci limitiamo al primo capitolo...

      Elimina
    4. Sono d'accordo, davvero spiazzante!

      Elimina
    5. Leggere su internet tutti i commenti entusiasti sul Ladro di Anime e non poterlo leggere perché è introvabile, risulta avvilente...

      Elimina
    6. Già hai ragione, credo che il romanzo a scadenza di contratto sia stato acquistato da un'altra casa editrice e dunque le vecchie copie non sono più disponibili. Bisognerà attendere la nuova ristampa della nuova casa editrice, queste sono mie presupposizioni che scaturiscono da un colloquio fatto qualche giorno fa con uno scrittore che sta avendo gli stessi problemi con un suo vecchio romanzo.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Eccoli tutti
    http://forum.tntvillage.scambioetico.org/index.php?showtopic=347718

    RispondiElimina

Generi cinematografici

Notizie archiviate