8 febbraio 2011

Paolo Liguori, l'anti-interista

Cosa ci ha regalato quest'ultimo turno di campionato? La 24 giornata di Serie A ci ha regalato soprattutto un bellissimo posticipo: Inter-Roma, scontro al vertice con tanti gol, 8 in totale. Certo a sorridere di più, soprattutto per il risultato finale saranno i tifosi interisti, che hanno portato a casa i tre punti oltre allo spettacolo.
Amareggiati e un pò delusi saranno invece i tifosi romanisti. Uno dei più celebri tifosi romanisti che ha dimostrato la sua amarezza dopo quest'ultimo turno è stato Paolo Liguori, ospite negli ultimi due giorni di Controcampo e Premium Football Club, entrambi trasmissioni targate Mediaset.
In queste due trasmissioni è appunto avvenuta la polemica più interessante di questo week-end calcistico. Liguori ha infatti dato vita per due giorni consecutivi ad uno show personale anti-interista, dominando la scena in entrambe le trasmissioni.
A Controcampo di Alberto Brandi, Liguori era ancora caldo della partita e ha praticamente sparato a zero contro l'arbitro della partita Tagliavento. Liguori ha dichiarato che dopo la pagnoloda dei tifosi interisti, Tagliavento ha perso il controllo della gara, prendendo decisioni vantaggiose per i nerazzuri. Un esempio su tutti, secondo il direttore di Tgcom è stato il fallo nel secondo tempo di T.Motta su Menez nella metà campo interista, dal quale è poi scaturita l'azione di Pazzini che ha procurato rigore ed espulsione. Rivisto alla moviola T. Motta tocca effettivamente Menez e dopo la palla, ma l'azione si sviluppa con calma e non con veemenza, quindi se la Roma fosse stata più attenta avrebbe potuto fermare comunque l'azione interista, come ha sottolineato un altro ospite di Controcampo: Bruno Longhi.
Liguori resta comunque della sua opinione, nonostante Paparesta giudichi da 7 la prova dell'arbitro.
Il giorno dopo Liguori è ospite di Pierluigi Pardo nella trasmissione Premium Football Club. Anche qui il buon Paolo comincia la sua campagna anti-interista. Dapprima esordisce con battute varie su Moratti e sul suo mercato valutato sempre positivamente dai giornalisti. Comprava stranieri e andava bene, compra italiani e va bene, questo in sintesi il pensiero di Liguori.
Poi il direttore di Tgcom se la prende anche con i calciatori italiani dell'Inter; dapprima se la prende con Ranocchia non degno ancora della nazionale, ma convocato solo in quanto giocatore dell'Inter; poi è il turno di Pazzini (Borriello è più in forma di lui secondo Liguori); infine di T.Motta (sono contro gli oriundi in nazionale).
In attesa del prossimo Roma-Inter di campionato, che sarà ormai l'anno prossimo, aspettiamo nuove polemiche di Liguori, magari contro qualche altra squadra...

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate