15 gennaio 2011

From Paris with Love

Coppie ben assortite al cinema se ne son viste tante; basti citare, fra le altre Batman e Robin, Stan Laurel e Oliver Hardy, Walter Matthau e Jack Lemmon, W. Allen e D. Keaton, Stursky e Hutch, Bud Spencer e Terence Hill, Ciccio e Franco, Totò e Peppino, etc.
Una coppia che nessuno si sarebbe mai aspettato e forse era meglio non arrivasse mai è stata quella: John Travolta-Jonathan Rhys Meyers, nel film di Pierre Morel: From Paris with love.
Non si sa se la colpa sia da attribuire più alla loro presunta bravura o alle parti (viste e riviste già in molti altri film) assegnategli dal regista. Molto più probabile che la colpa sia imputabile a questa seconda considerazione, dato il curriculum eccellente dei due bravi attori.
Meyers interpreta il ruolo di poliziotto buono, ligio al dovere, sempre attento,  diciamo la mente della coppia.
Travolta invece, fa lo sbirro cattivo, aggressivo, sempre pronto ad attaccare e sparare chiunque, ovvero il braccio della coppia.
Proprio la parte recitata da questo ultimo, fa scadere di molto il film. Travolta,ovvero Charlie Wax, è sempre sopra le righe sia nelle azioni che nel linguaggio. Il suo comportamento è paragonabile a quello di un supereroe
che uccide tutti e alla fine della fiera non riporta neanche un graffio. Inseguimenti mozzafiato improponibili per uno con la sua stazza, figurarsi danze leggiadre sui tetti di Parigi.
Va un po meglio per quanto riguarda la parte assegnata a Meyers, il vero fulcro della storia. Molto più verosimile e credibile nel suo ruolo, rispetto a Travolta.
Il film è una fantomima caricaturale dei vari James Bond e Matrix, molto spesso al limite del comico e grottesco.

Trama. James Reese (Meyers) è un agente segreto attento alle regole che lavora sotto copertura come assistente dell'ambasciatore americano a Parigi. La sua prima missione da spia è quella sgominare un'imponente organizzazione criminale che traffica droga a Parigi e dal quartier generale gli viene inviato un partner: Charlie Wax, un agente della Cia casinista e prepotente.  Il tumultuoso arrivo di Charlie Wax mette a soqquadro non solo Parigi, tra sparatorie e inseguimenti a tutta velocità lungo i boulevard, ma anche la vita sentimentale di Reese e della sua fidanzata Caroline (Kasia Smuntiak).

Voto 4,5. Film senza nessun significato, da vedere solo se si è sfegatati amanti di inseguimenti e azione.

Nessun commento:

Posta un commento

Generi cinematografici

Notizie archiviate